Oskar Peterlini, il senatore che propone la lotteria immobiliare

Oskar Peterlini, il senatore altoatesino esponente della della Südtiroler Volkspartei, ha lanciato un’idea, non nuova per la verità, ma di sicuro impatto sociale e sull’immaginario pubblico: la Lotteria Immobiliare

L’idea e la sua proposta sono semplici ma geniali e destinate a riscuotere sicuro successo o almeno a fare un po’ di rumore: chi vuole vendere la casa, la offre su internet vendendo un numero determinato di biglietti a prezzo fisso per la lotteria; Il futuro proprietario sarà estratto a sorte tra i possessori dei biglietti. 

Alla fine del periodo, il fortunato vincitore si ritroverà proprietario di una casa comprata ad un prezzo simbolico mentre, il vecchio proprietario, in base all’andamento del concorso, si potrebbe ritrovare con in tasca molti più soldi di quanti gli avrebbe consentito il prezzo di mercato.

Nonostante l’interesse suscitato dalla proposta anche in Senato e sui vari media allo stato degli atti la stessa è in attesa di risposta scritta che il Ministro Tremonti dovrà fornire all’interrogazione presentata in Senato da Peterlini ed inerente l’ eventuale conflitto con i Monopoli di Stato. (i quali, come sappiamo, hanno competenze ben specifiche sulle lotterie. si veda in tal senso il D.M. 10 febbraio 1994 che ha introdotto in Italia le c.d “lotterie istantanee”).

L’esito dellinterrogazione a mio avviso pare molto scontato infatti i Monopoli di Stato da sempre sono molto gelosi delle proprie competenze e quasi certamente l’dea di Peterlini è destinata a far discutere… 

Grandissimo, a mio parere, l’interesse che tale notizia riversa innanzitutto su lotterie e concorsi a premio soprattutto rivelando quanto il paese sia sempre piu’ interessato a tali attività (siano esse promozionali o meno) e, quante siano le complicazioni legate all’attuazione di proposte commerciali legate a tali metodi d’incentivazione;

altrettanto interesante e degno di considerazione è l’interesse del proprietario di una casa che, magari invenduta, si ritrova alla fine del periodo di durata della lotteria con i soldi della casa o magari di piu’.

Anche qui mi paiono molto interessanti i risvolti per situazioni simili per il guadagno che l’erario ci potrebbe ricavare dall’autorizzare una lotteria simile.

Il primo esempio di lotteria simile che si conosca ha avuto luogo in Austria e piu’ precisamente in Carinzia dove un fortunato vincitore con la spesa di soli 99 € ha vinto una splendida villa di 400 mq (ora si spiega l’idea di Peterlini: l’Austria è vicina alla sua terra…); altra iniziativa simile è stata realizzata da una coppia di coniugi del Maryland, che è così riuscita a vendere il proprio chalet (valutato 200.000 dollari), incassando in totale un milione e 350.000 dollari!!!

In Italia ? cosa ne pensate potrà prendere quota la proposta? staremo a vedere!

Annunci

5 Risposte

  1. Spett.redazione:
    Ho letto in questi giorni diversi articoli, dove il senatore Oskar Peterlini ha chiesto al ministro competente di attivare delle lotterie dove si possa vincere una casa,facendo sembrare questa proposta una novità per il nostro paese.Vorrei rendere noto al sen.Peterlini che in Italia un sito del genere esiste già,infatti su internet è presente un sito-www.fortunclub.it, dove iscrivendosi gratuitamente si può partecipare all’estrazione di diversi premi,auto/moto/pc/ecc.ecc.e all’interno di questo sito è presente una sezione dedicata proprio alla vincita di case e appartamenti.Vi suggerirei di visitare questo sito,e di comunicare al senatore Peterlini di informarsi un pò prima di fare proposte di cose che già esistono,riguardo alla allusione di Peterlini di avere lui copiato questa idea dall’Austria,vorrei dirLe: Caro senatore si ricordi che i suoi concittadini Italiani,come inventiva, sono sempre un passo davanti a tutti, nfatti, è nato in Liguria il primo sito presente in Europa dove si possono vincere delle case.
    Cordialmente e con simpatia.
    AUGUSTO .C.

    Mi piace

  2. Ciao Augusto e grazie per averci scritto.
    solo una cosa…sei proprio sicuro che il sito in oggetto di aste dove si possono vincere case sia perfettamente legale ed operante sul territirio Italiano?
    Il Sen Peterlini ha fatto una proposta di Legge e, senza l’avallo del Governo, con il consenso dei Monopoli di Stato, una lotteria che mette in palio case un privato in Italia non la può indire e a mio parere allo stato dei fatti non è per nulla legale.
    Ciò detto anche per le aste al ribasso e tutto quanto non perfettamente aderente al Dpr 430/2001 mi permnetto di sollevare alcuni dubbi in merito essendo il Ministero dello Sviluppo Economico molto attento a tali iniziative.
    Lei mi dirà e sì …il primo sito Europeo nato in Liguria??? non capisco la sede della società che gestisce queste iniziative è in Italia o in Europa? Il tutto è indetto da una società Ligure? Ci sono alcune cose che non mi tornano…il problema è che in Italia queste cose non si possono fare ed io immagino che Lei lo sappia bene…
    Staremo a vedere la normativa dove ci porterà nel frattempo le uniche regole valide in Italia sono quelle dettate dal Dpr 430/2001 e le norme conseguenziali in adesione alla normativa fiscale attualmente vigente.
    Cordialità
    A.N.

    Mi piace

  3. salve, l’idea della lotteria di immobili l’ho avuta anch’io tempo fa in quanto ho una casa in montagna e volevo appunto allottarla però mi sono fermata in quanto avevo letto che in Italia non è legale. Adesso però visto che la proposta è stata fatta da un senatore forse ci sarà qualche possibilità in più che questo sia possibile. Mi interessava sapere i tempi della risposta del ministro Tremonti. Grazie Ilaria

    Mi piace

  4. ciao a tutti, anch’io ho avuto la medesima idea e navigando alla ricerca di regole e quanto necessario mi sono imbattuto nel vs. articolo con i commenti seguenti. Pertanto anch’io sono interessato come Ilaria quando e cosa risponderà il ministro Tremonti.
    Grazie, Lorenzo

    Mi piace

  5. Ciao Lorenzo!
    Anche tu poni la stessa questione di Ilaria e di molti altri. Allo stato dei fatti non ci sono novità in merito anche perchè, piu’ che altro, la proposta di Peterlini è a mio avviso è rimasta ferma sulla scrivania di Tremonti e piu’ che una proposta concreta penso che possa essere considerata maggiormente come una provocazione politica.
    Sicuramente se ci saranno novità in merito vi aggiornerò. Grazie per la partecipazione.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: