Concorsi a premio “Allyoucan”: attenti ai messaggi ingannevoli! L’Antitrust sanziona

l’Autorità garante della concorrenza ha preso in esame i banner realizzati su diversi siti internet da David2 (società che offre suonerie, sfondi, video, giochi ecc. per cellulari), incentrati sulla possibilità di vincere un concorso a premi.

in realtà, aderendo ci si accorge solo successivamente di aver sottoscritto un vero e proprio abbonamento mensile al servizio premium allyoucan”, al costo di 24,20 euro al mese, importo che è automaticamente detratto dal credito presente nella scheda telefonica

I messaggi hanno una struttura analoga. Uno dei banner recita: “Prova subito a vincere … in palio 5 ricariche da 100€”. A caratteri ridottissimi, quasi illeggibili, c’è l’indicazione “Servizio in abbonamento 5€/sett”; selezionando il link “Gratta”, compaiono le frasi “Complimenti complimenti complimenti … 5 ricariche da 100€” e “Scegli il tuo operatore”, con i loghi di vari operatori telefonici e con la scritta “Inserisci il numero del tuo telefonino”, per poi accedere ad un sito ed abbonarsi al servizio premium “allyoucan”.

Secondo l’Autorità, tutti i messaggi esaminati non forniscono indicazioni chiare, neppure in forma sintetica e compatibile con lo strumento-banner utilizzato, sulla natura e le caratteristiche del servizio offerto. L

L’Antitrust ha ritenuto corresponsabile anche il gestore, che ha sottoscritto un regolare contratto con David2, in base al quale essa percepisce significativi ricavi economici oltre che ritorni in termini di pubblicità. L’Agcm contesta al gestore telefonico di non aver esercitato i poteri previsti dal contratto (visione e autorizzazione preventiva dei messaggi pubblicitari, consenso sull’impiego di marchi, segni distintivi del gestore stesso o altri operatori etc) per controllare il comportamento di David2.

La stessa Agcm ha escluso invece qualsiasi responsabilità di altri operatori oltre al principale, il cui marchio è stato utilizzato in assenza di qualsiasi autorizzazione o accordo commerciale, al fine presumibile di accrescere il valore persuasivo dei messaggi.

In conclusione, l’Autorità garante della concorrenza ha applicato una sanzione di 100.000 euro per David2 e di 80.000 euro per il gestore telefonico, che tiene conto anche di precedenti violazioni del codice del consumo da parte delle due società.

Il fenomeno dei “finti” concorsi a premio è stato oggetto in passato di diverse pronunce dell’Antitrust .

Molte persone credono alle promesse di una vincita “facile” o sicura”, proprio perché non è spesso garantita un’adeguata conoscenza del regolamento e dei relativi costi di partecipazione. Purtroppo tale fenomeno sta assumendo negli ultimi tempi caratteristiche sempre più aggressive, anche perché sovente  il messaggio pubblicitario compare sul video ed impedisce addirittura la prosecuzione della navigazione su internet anche nel caso in cui l’utente manifesti espressamente la propria volontà di non aderire all’invito.

* per il provvedimento dell’Antitrust si legga PS6942, provvedimento 23675, pubblicato sul Bollettino dell’Agcm n. 28/2012.

Annunci

Una Risposta

  1. Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: